18 settembre 2014

barrette energetiche per la colazione dei campioni

E' da qualche tempo ormai che mi prendo cura di me stessa, tramite dieta e sano esercizio fisico...ma dieta non vuol dire rinunciare alle cose buone, o ancora peggio saltare i pasti!!!No, no no, dieta vuol dire mangiare bene, mangiare sano, ridere e bere in compagnia...e perché no, il dolcino ci vuole ogni tanto! Per questo oggi vi propongo una ricetta-non-ricetta:
le barrette proteiche! ottime sia per la colazione che prima o dopo l'allenamento...quindi ingredienti alla mano e...impastate!
 
 

 
 
 
Ingredienti:
  • 120 grammi di fiocchi d'avena ridotti in farina
  • 2-3 cucchiai abbondanti di burro d'arachidi
  • 100 ml di latte di mandorle o di cocco o vaccino (regolatevi a occhio perché potrebbe servirne meno)
  • 20 grammi di gocce di cioccolato fondente (io ho usato del cioccolato in tavoletta che ho tagliato a coltello)
  • 40 grammi di proteine del latte in polvere alla vaniglia (whey)
Ricetta:
  1. unite tutti gli ingredienti fino a formare una palla soda, appiattite in una teglia (anche in alluminio va bene, ma miraccomando, usate sempre la carta da forno!!!!) e tagliate in porzioni; con queste dosi avrete 10 barrette da 130kcal, 7,3 grammi di proteine e 11 di carboidrati(io ne ho tirate fuori 12 da 108 kcal, 6,1 grammi di proteine e 9 di carboidrati)


 
p.s.al posto del cioccolato ci sta bene anche l'uvetta o delle noci o anche le bacche di goji, medesima quantità;
p.p.s.il burro d'arachidi può essere fatto in casa o sostituito da burro di mandorle, sempre homemade!
 
 
Buon "mangiar sano"
 
-Giugiu-


10 settembre 2014

Sana 2014, il salone del naturale e biologico

E anche quest'anno è andato...no, non siamo a gennaio (nonostante le temperature ballerine), ma sto parlando del Salone del biologico e del naturale, il Sana 2014 che si è tenuto a Bologna fiere dal 6 al 9 settembre.
 
 
Io sono stata gentilmente invitata da Ecor Naturasì, per scoprire le loro bellissime iniziative e soprattutto per...fare le tagliatelle!!!
 
 
Eh già, perché appena arrivata (anzi, prima ho conosciuto Mariangela, la mia futura ancora di salvezza...)ho conosciuto Sebiana (ma che bel nome è?!?!?), colei che mi aveva esteso l'invito dell'azienda e che mi ha comunicato che da li a mezzora avrei preparato insieme ad altre 11 food-blogger le tagliatelle...
 
 
 
 
Quindi inforcato il grembiule e il matterello, con la collaborazione della compagnia teatrale Koinè, con una simpaticissima attrice (di cui ovviamente non ricordo il nome...!), abbiamo prima passato al mulino la cicerchia e, fatta la farina l'abbiamo impastata con un po' di acqua e olio fino a creare il panetto...riposato, steso e tagliato a piacere per farne tagliolini, tagliatelle o fettuccine.
 
 
 
 
 
Dopo questa ridente esperienza, Giò (della grande famiglia Ecor), ci ha accompagnate a sentire cosa avevano da raccontarci i produttori del progetto "Le terre di Ecor"...
 
 
 
Ci hanno raccontato che il biologico è una scelta di vita, non un ripiego sul quale puntare per fare soldi; che la vita è naturale e così piante e animali devono viverla; che la difficoltà nel non usare i pesticidi e usare altri metodi naturali poi viene ripagata nel gusto e nel sapore vero dei prodotti; che non dobbiamo lamentarci per i prezzi troppo alti di frutta e verdura, perché una volta conosciuto il lavoro che c'è dietro, ne vorremmo pagare di più...che le banane a km0 non esistono!!!
 
 
 
Uno dei nuovi progetti Ecor è far conoscere "gli alimenti ritrovati" ed è per questo che le tagliatelle preparate da noi blogger sono state fatte con la farina di Timilia e Solina e Cicerchia...sappiate che tutti questi prodotti li potete trovare già in vendita in tutti i negozi Naturasì!
 
P.s. tutte le immagini sono prese da internet, ne trovate di davvero belle qui
 

 
 
 
 
-Giugiu-


 
 


18 giugno 2014

indovina chi...ha vinto il concorso!

Ragazze...ci siamo!
Senza troppi preamboli vi dico chi sono le vincitrici del contest "A colazione..." indetto da me e da Giada di Cookin'Mama:

il primo premio, ovvero le tazzone da colazione azzurre e blu vanno a....(rullo di tamburi!!)
per la ricetta dei pancakes senza glutine!



Il motivo principale è che ho dovuto ricredermi alla bellezza dei pancake senza glutine...avevo provato a farli e mi erano venuti di un piattume allucinante...invece i suoi mi hanno subito convinta e anche Giada ha condiviso la mia idea...quindi complimentoni!

Il secondo (the last but not the least) premio, cioè l'infusore e i macaron vanno a....(rirullate please!)
per la ricetta del pudding al profumo d'arancia!



Perché quella del pudding è una ricetta anomala da trovare, in una colazione all'italiana...e allora abbiamo ancora una volta voluto scommettere sull'unicità del piatto e della sua presentazione...Bravissima!!!

Ora il gioco passa nelle vostre mani, scrivetemi i vostri indirizzi e provvederemo a inviarvi i regali!!!!